scritta
user password
    Home  |   Italia  |   stemmi  |   statistiche  |   terremoti  |   doc / foto  |   webcam  |   news  |   cucina  |   bandiere  |   rss  |   downloads  |   PASSATEMPO  |   dove siamo  |   contatti  |  

italiano english french German spanish Portuguese
frazione, comune...

SANTA JONA

frazione del Comune di
OVINDOLI
stemma
provincia (AQ)
L'Aquila
stemma provincia

regione
Abruzzo
stemma regione
 ITALIA «  Abruzzo «  L'Aquila «  Ovindoli  « SANTA JONA

ricerca altre voci nel sito portaleabruzzo
Loading



SANTA JONA è una frazione del Comune di OVINDOLI (AQ)

La Frazione dista 4,25 Km dal Comune
Coordinate: latitudine 42°5'54"N - longitudine 13°30'37''E
Altitudine: 969 metri s.l.m.
Popolazione: 154 abitanti


DOCUMENTI
• terremoti storici dal 217 a.C. al 2002
• CENNI STORICI DI S ANTA JONA


foto mancante


Note:
L'album fotografico della Frazione contiene 10 foto   → vedi album
Hai foto di questa Frazione?   inseriscile
Coloro che sono interessati ad inserire altri contenuti, partecipare al controllo dei dati inseriti, o suggerire migliorie, nuove sezioni e quant'altro, sono pregati di contattare la redazione.
firma

refresh
SEZIONE STORIA

registrandoti o eseguendo il LOGIN potrai inserire un nuovo argomento

indice
terremoti storici dal 217 a.c. al 2002 ( nel raggio di 30km )
CENNI STORICI DI S ANTA JONA (25/04/2014 19:19:02)



terremoti storici dal 217 a.C. al 2002 ( nel raggio di 30 km )   [ torna all'indice ] [ chiudi questa sezione ]
datamagzonadistanza Mappa Evento
1)09/09/13496,46Massa d'Albe11,72 kmvedi
2)03/04/13984,83Poggio Picenze21,90 kmvedi
3)10/11/14234,83Poggio Picenze21,90 kmvedi
4)26/11/14616,46Poggio Picenze19,22 kmvedi
5)10/04/14984,63L'Aquila26,30 kmvedi
6)28/04/16464,63L'Aquila26,30 kmvedi
7)08/06/16724,63L'Aquila26,30 kmvedi
8)15/10/17314,83Poggio Picenze21,90 kmvedi
9)01/02/17505,03L'Aquila26,30 kmvedi
10)06/10/17625,9San Demetrio ne' Vestini18,97 kmvedi
11)31/07/17865,18L'Aquila26,30 kmvedi
12)00/01/17915,37L'Aquila26,30 kmvedi
13)07/04/18034,83Rocca di Cambio12,69 kmvedi
14)14/08/18094,83L'Aquila26,30 kmvedi
15)10/06/18484,83L'Aquila23,30 kmvedi
16)24/02/18744,63L'Aquila25,56 kmvedi
17)27/01/18874,83L'Aquila23,82 kmvedi
18)28/11/18894,63Acciano15,65 kmvedi
19)30/06/18954,83Poggio Picenze21,91 kmvedi
20)24/02/19045,67Magliano de' Marsi16,56 kmvedi
21)16/01/19084,83L'Aquila25,56 kmvedi
22)22/02/19104,83Sante Marie21,94 kmvedi
23)28/05/19114,83L'Aquila27,33 kmvedi
24)09/09/19114,83L'Aquila27,33 kmvedi
25)14/04/19144,83Ortona dei Marsi20,25 kmvedi
26)13/01/19156,99Avezzano13,78 kmvedi
27)20/06/19154,83San Benedetto dei Marsi18,45 kmvedi
28)23/09/19155,17San Benedetto dei Marsi18,45 kmvedi
29)22/04/19165,18Lucoli20,07 kmvedi
30)08/07/19174,63Pescorocchiano29,52 kmvedi
31)13/01/19204,83Tornimparte25,10 kmvedi
32)13/05/19234,83Borgorose24,27 kmvedi
33)18/12/19265,03Trasacco20,78 kmvedi
34)11/10/19275,27Civita d'Antino28,91 kmvedi
35)24/06/19585,17Fossa22,85 kmvedi
36)14/03/19605,17Tagliacozzo23,31 kmvedi
37)06/04/19614,63Capistrello21,52 kmvedi
38)12/11/19654,27Santa Jona4,22 kmvedi
39)03/12/19674,93Lucoli20,50 kmvedi
40)09/06/19804,76Dogli29,64 kmvedi


nella zona del comune di 4888, nel raggio di 30 km, storicamente si sono verificati 40 eventi sismici.  

[ torna all'indice ][ chiudi questa sezione ]
CENNI STORICI DI S ANTA JONA [ torna all'indice ] [ chiudi questa sezione ]

Tito Livio libro 8 della 4° decade fa menzione di una città dell’Asia a nome “Celene” vicino a cui ne esisteva un’altra detta “Jonas” ed è quì che, alcuni storici, trovano l’origine del primo insediamento che sarebbe stato edificato, sulle pendici del monte Mognola, da una popolazione Frigia, sopraggiunta al seguito di un condottiero romano, prendendo il nome dalle
loro terra d’origine. L’insediamento attuale sito in un luogo meno impervio del primo,ma sempre in posizione strategica e dominante, risale ad epoca medioevale.

La torre che caratterizza il paese fu costruita nel XIII sec., con funzione di avvistamento e si inserisce nel sistema difensivo della Contea di Celano. L’antico borgo di cui si conservano ampi tratti di mura, contraddistinte da porte, torri angolari e feritoie tutt’ora visibili, si sviluppa in direzione sud-est verso la strada che, in origine, lo collegava a Celano. Nel vecchio centro, ricco di scorci suggestivi, si trovano anche i resti della chiesa Madre, di impianto medioevale,  crollata nel terremoto del ‘15. La chiesa della “Madonna delle Grazie” in origine più piccola ed esterna alle mura, benché più volte rimaneggiata conserva l’antico altare, il portale ed un affresco cinquecentesco raffigurante un trittico in cui spicca l’immagine della Santa Patrona che reca il modello del paese, ed un’edicola lapidea che originariamente si trovava nella chiesa Madre,qui ricollocata in seguito al crollo

[ torna all'indice ][ chiudi questa sezione ]