scritta
user password
    Home  |   Italia  |   stemmi  |   statistiche  |   terremoti  |   doc / foto  |   webcam  |   news  |   cucina  |   bandiere  |   rss  |   downloads  |   PASSATEMPO  |   dove siamo  |   contatti  |  

italiano english french German spanish Portuguese
frazione, comune...

 ITALIA «  Abruzzo «  L'Aquila  « LUCO DEI MARSI
cerca voci nel portaleabruzzo
Loading
LUCO DEI MARSI
è un comune della provincia di L'Aquila nella regione Abruzzo
Codice ISTAT: 066051
CAP: 67056
sigla provincia: AQ
Coordinate: 41°57'41"N - 13°28'7''E
Altitudine: 680 metri s.l.m.
superficie kmq: 44,59  ⇒ mappa e Confini comunali
Popolazione: 6.079 abitanti
(ISTAT 2016) ico popolazione6.079 ico maschi3.145 ico femmine2.934 ico densita136,3 ab./km²
Frazioni:1 ⇒ mappa  -  (L=Località Q=Quartiere )
  Petogna (L)
Santo Patrono: Sant'Antonio, San Rocco, Madonna delle Grazie, si festeggia: 23 agosto
Giorni mercato:venerdí

Sito Web del Comune: www.luco.it

DOCUMENTI
• terremoti storici dal 217 a.C. al 2002
• ANGIZIA
Comune di
LUCO DEI MARSI
LUCO DEI MARSI
provincia (AQ)
L'Aquila
stemma provincia
Regione
Abruzzo
stemma regione


Note:
L'album fotografico del Comune contiene 0 foto  → vedi album
Hai foto di questo Comune?   inseriscile
Coloro che sono interessati ad inserire altri contenuti, partecipare al controllo dei dati inseriti, o suggerire migliorie, nuove sezioni e quant'altro, sono pregati di contattare la redazione.
firma

SEZIONE STORIA

registrandoti, o eseguendo il LOGIN, potrai scrivere un nuovo argomento

indice
terremoti storici dal 217 a.C. al 2002 ( nel raggio di 30 km )
ANGIZIA (09/11/2009 22:19:01)
terremoti storici dal 217 a.C. al 2002 ( nel raggio di 30 km )   [ torna all'indice ] [ chiudi questa sezione ]
datamagzonadistanza Mappa Evento
1)09/09/13496,46Massa d'Albe24,32 kmvedi
2)11/11/18505,17San Vincenzo Valle Roveto15,24 kmvedi
3)24/08/18775,29Alatri28,58 kmvedi
4)28/11/18894,63Acciano29,79 kmvedi
5)21/09/19024,83Alatri27,23 kmvedi
6)24/02/19045,67Magliano de' Marsi19,70 kmvedi
7)02/11/19044,83Lecce nei Marsi20,32 kmvedi
8)22/02/19104,83Sante Marie25,01 kmvedi
9)14/04/19144,83Ortona dei Marsi20,10 kmvedi
10)13/01/19156,99Avezzano7,66 kmvedi
11)20/06/19154,83San Benedetto dei Marsi11,12 kmvedi
12)23/09/19155,17San Benedetto dei Marsi11,12 kmvedi
13)20/04/19194,83Collepardo19,90 kmvedi
14)28/09/19244,63Balsorano19,71 kmvedi
15)18/12/19265,03Trasacco5,47 kmvedi
16)11/10/19275,27Civita d'Antino9,08 kmvedi
17)21/10/19314,9Veroli29,79 kmvedi
18)24/11/19404,63Pescasseroli29,41 kmvedi
19)14/03/19605,17Tagliacozzo18,74 kmvedi
20)06/04/19614,63Capistrello6,44 kmvedi
21)12/11/19654,27Santa Jona15,63 kmvedi
22)14/06/19804,97Pescosolido27,97 kmvedi


nella zona del comune di LUCO DEI MARSI, nel raggio di 30 km, storicamente si sono verificati 22 eventi sismici.  
vedi la mappa dei terremoti storici

[ torna all'indice ][ chiudi questa sezione ]
ANGIZIA [ torna all'indice ] [ chiudi questa sezione ]

Sulle rive del lago del Fucino sorgeva un'antica città chiamata Angizia (Anxa), era situata dove ore sorge il cimitero e le sue rovine sono visibili in tanti posti. La citta, preromanica, era abitata dai marsi, e i suoi abitati si opposero con forza alla dominazione e conquista dei romani. Dopo l'accordo con Roma gli abitanti di Angizia divennero fieri alleati dell'impero romano e si distinsero sia in battaglia ( La città Angizia è citata anche nell'Eneide) che in pace, essi infatti erano ( leggenda?) ottimi curatori, e pare che fossero specializzati nel curare i morsi dei serpenti.

 angizia_1.jpg  angizia_2.jpg

Il nome Angizia deriva dalla Dea che gli abitanti adoravano, Angizia appunto, alla quale era stato edificato un tempio del quale si conosce con esattezza l'ubicazione. La Dea era sorelle della piu' famosa Maga Circe e della 'medusa', dea dalla testa ricoperta da serpi (? Un'altra?)  che pietrificava gli uomini al solo sguardo.

Molti  reperti venuti alla luce casualmente o durante lavori pubblici e privati danno testimonianza dell'importanza del sito archeologico, i suddetti reperti, statue, sculture a bassorilievo, monete ecc. sono ora custoditi presso il museo storico di Chieti. Da anni si cerca di iniziare gli scavi archeologici per riportare alla luce il sito ma per mancanza di fondi (ti pareva) e problemi burocratici la cosa è sempre stata rimandata. Finalmente, nel 1998 con un autofinanziamento dell'amministrazione comunale sono iniziati i primi lavori di scavo che hanno portato alla luce un'imponente tempio di eta' augustea, colonne doriche e sepolture. Altri scavi hanno fatto seguito al primo (in collaborazione con l'Università di L'Aquila con ottimi risultati ed importanti ritrovamenti.

[fonte]

[ torna all'indice ][ chiudi questa sezione ]